NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

SECONDA PARTE DELL'INTERVISTA A MAGGINI

 

VALUTAZIONI GIORNALISTICHE ED INTERVISTA A MAGGINI – SECONDA PARTE

Abbiamo voluto parlare di “valutazioni” e desideriamo essere il più sereni possibile nel valutare l’opera di questo grande subbianese, Ilario Maggini appunto, che ha amministrato questo comune per oltre dieci anni da Sindaco e che ci auguriamo non si sottragga a presentarsi candidato alle prossime elezioni. Nel prosieguo degli articoli risulterà perché abbiamo detto “grande”.

CHIAVERETTO – CASTELNUOVO – PONTE CALIANO - PALAZZO

Allargamento e completamento asfaltatura della strada della Piaggia; sistemazione della frana sulla detta strada.

Realizzazione marciapiedi e illuminazione pubblica nell’abitato del Chiaveretto

Acquisto area per realizzare giardini pubblici, parcheggio e per realizzare la nuova costruzione di fabbricato per Circolo e Ambulatorio ( per questa opera esiste già progetto esecutivo e autorizzazione dell’Autorità di Bacino) ;

Strada di collegamento Cardeto- Fighille;

Illuminazione pubblica a Ponte Francese;

Realizzazione zona industriale Castelnuovo (al fine di trasferire le aziende gravitanti sul capoluogo) ; il Comune di Capolona dell’allora Sindaco Brogi non manifestò interesse all’opera che avrebbe accolto anche la manifatture di quel comune, anzi manifestò contrarietà all’opera;

Asfaltatura strada della Lama e collegamento viabilità per Arezzo;

Realizzazione asfaltatura del,piazzale davanti al Circolo di Cstalnuovo, nonché risanamento complessivo del centro storico della frazione;

Asfaltatura strada del Rocolino rimasta tuttavia incompiuta dalla nuova amministrazione pur essendo previsti i lavori su apposita CONVENZIONE; rimane incompiuta anche l’asfaltatura della strada che porta al Castello pur essendo stata deliberata dalla vecchia Amministrazione. ll parcheggio di Ponte Caliano, regolarmente deliberato è rimasto incompiuto dalla nuova amministrazione; analoga situazione di incompletezza , nonostante l’avvio dei lavori da parte della vecchia Amministrazione,relativamente alla sistemazione idraulica dei fossi e canali per evitare allagamenti nelle abitazioni del Palazzo;

Sistemazione strada interna tra Ponte Caliano e Palazzo e sua asfaltatura.

La rassegna proseguirà nella prossima terza parte e riguarderà il capoluogo

 Stampa  Email

FURTO IN AMBIENTE COMMERCIALE

COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI AREZZO

RUBANO ABITI DA CERIMONIA PER MIGLIAIA DI EURO: FERMATI A ROMA

Pomeriggio del 29 ottobre, un uomo ed una donna entrano nel
negozio di abiti da cerimonia Atelier Art Moda di via Grand i(Monte s. Savino) attraverso la porta
d'ingresso che non era perfettamente chiusa a causa di un guasto, mentre il titolare ed
i suoi dipendenti si trovavano al piano inferiore nel laboratorio di sartoria. I due, dopo
aver perlustrato i locali del negozio al piano superiore e aver compreso di essere soli,
sottraevano dagli stand numerosi abiti da sposo per un valore commerciale di oltre
5000 euro.
Il titolare si accorge del furto solo più tardi, visionando le immagini del sistema di
videosorveglianza presente nel negozio. Nel corso del sopralluogo, i carabinieri della
Stazione Carabinieri di Monte San Savino, oltre ad acquisire le suddette immagini
nelle quali era ben visibile l'azione delittuosa ed il volto dei due, rinvenivano un
bigliettino da visita di una struttura ricettiva della Capitale, risultato completamente
estraneo all'ambiente del negozio e perciò vera azione furtiva.
Le immediate indagini avviate in collaborazione con i colleghi della Stazione di
Roma Piazza Dante, competente territorialmente rispetto all'ubicazione dell’albergo,
hanno consentito di identificare e sottoporre a fermo di polizia giudiziaria entrambi
gli autori del furto. Si tratta di due cittadini romeni, un uomo di 34 anni e una donna
di 24, entrambi pregiudicati per reati contro il patrimonio ed in Italia senza fissa
dimora. Al momento dell’arresto erano ancora in possesso di parte della refurtiva. I
due sono ora ristretti nelle case circondariali di Roma “Regina Coeli” e “Rebibbia”.

 Stampa  Email

SUBBIANO TRASFERIMENTO DEL COMANDANTE DEI VIGILI URBANI

SUBBIANO IL COMANDANTE DEI VIGILI URBANI TRASFERITO AD AREZZO

Il Dott. Bigliazzi Gianni, comandante dei Vigili Urbani di Subbiano, ha chiesto ed ottenuto il trasferimento al Comune di Arezzo; pertanto a far data dal 15 corrente mese entrerà in sevizio ad Arezzo. Il Bigliazzi proveniva da Arezzo, evidentemente non gradiva l’ambiente del comune di Subbiano ed oggi il Comune stesso è senza comandante dei Vigili Urbani; una grana per questi Amministratori che devono risolvere il problema con il limite di pochi mesi dato che a Maggio 2019 decadranno per rinnovo elettorale dell’Amministrazione.

 Stampa  Email

SUBBIANO CONCORSO NON VALIDO

SUBBIANO IL CONCORSO PER L’OPERAIO NON E’ VALIDO

Da questo giornale abbiamo segnalato la mancanza di pubblicazione del concorso nella Gazzetta Ufficiale regionale. Ciò abbiamo fatto per avvertire sia l’Amministrazione, sia i concorrenti i quali si aspettano un risultato definitivo e invece avranno un risultato subordinato a ricorsi ed eccezioni. Il Consiglio di Stato con sentenza n.227 del 25.01.2006 ha stabilito che “ i concorsi per l’assunzione di personale devono essere pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale regionale”.INVECE PER DOMANI 14 NOVEMBRE 2018, SONO STATI CONVOCATI I CONCORRENTI PER LA PRIMA PROVA (SCRITTO) DEL CONCORSO.

Domandiamo dunque a questi cosiddetti amministratori: perché se non siete in grado di gestire la cosa pubblica non vi rivolgete a chi sia in grado ?

 Stampa  Email

UNIVERSITA' DELL'ETA' LIBERA: LEZIONE DI SANTORI SULL'"INVIDIA"

Invidia e gelosia in arte, musica, letteratura e filosofia.

 

di Claudio Santori (lezione tenuta all'Università dell'Età libera)

 

Santori ha spiegato:

Nulla esemplifica, forse, con più immediata evidenza il concetto popolare di
invidia della celeberrima occhiata di Sophia Loren alla scollatura di Jayne
Mansfield.

 Stampa  Email

CALCIO DOMENICA 11.11.2018 SUBBIANO - CAMUCIA CORTONA 0 - 1

 

CALCIO DOMENICA 11.11.2018 SUBBIANO – CAMUCIA CORTONA 0 – 1

 

Una partita vinta, con pieno merito, dalla forte compagine cortonese, nonostante un Subbiano in piena forma e ben strutturato. A nostro avviso è mancata la difesa: quella possente arma che il Subbiano sfodera al bisogno. Un primo tempo senza troppe emozioni e con qualche batticuore per il portiere degli ospiti: al 13° un bel tiro di Pallanti (n.10 del Subbiano) si stampa sulla traversa, al 18° bella azione di Cini (n. 8 del Subbiano) che tira ed il portiere avversario pra con qualche difficoltà. Nell’attacco del Cortona si nota il n. 9 Porricelli, che gioca in maniera molto matura e forse troppo deciso sull’avversario. Nel corso della prima frazione Gjoka del Subbiano e Tammariello del Cortona fanno in tempo a farsi ammonire dall’arbitro per aver atterrato rispettivamente un avversario. Al 32°, approfittando di un’azione confusa sotto la porta del Subbiano, il n. 2 del Cortona, Duri, segna di testa e con questo gol stabilisce il risultato finale 0 – 1. Il Subbiano reagisce con vemenza, ma trova un avversario forte, sempre in pressing e che mette in azione un continuo contropiede.

Il 2° tempo permane nella situazione formatasi,semmai è il Subbiano che deve temere un raddoppio del risultato, data la superiorità manifestata in questo scorcio dal Cortona specie per opera del ruvido n. 9 Porricelli, un atleta grosso e piuttosto violento contro cui poco possono gli esili calciatori subbianesi.

Bisognerà rinforzare la squadra sul piano tattico ed atletico.

FORMAZIONI

Subbiano: Lancini, Shanaj, Gjoka, Corti, Giustini, Marraghini F., Detti, Cini, Donati, Pallanti, De Paola. Allenatore: Laurenzi.

Camucia Cortona: Caneschi, Duri, Pelleri, Poggesi, Morvidoni, Tammariello, Rossi, Nikolla, Porricelli, Ceccagnoli, Bianconi. Allenatore: Giusti.

 

 

 

 Stampa  Email

SUBBIANO LA PISCINA COMUNALE, UN NERVO SCOPERTO

SUBBIANO LA PISCINA COMUNALE UN NERVO SCOPERTO

Un vero e proprio nervo scoperto se abbiamo ricevuto alcune telefonate relative all’articolo che abbiamo pubblicato qualche giorno fa su questo Giornale in relazione alla piscina comunale di Subbiano. Molti sono preoccupati perché l’aspettativa attuale non sembra delle più tranquillizzanti.

La raccomandazione che abbiamo sentito e che giriamo ai nostri affezionati lettori consiste nel seguente postulato: no a intrallazzi ! No a situazioni che, allo stato attuale, sembrano affrettate e poco ponderate. La cittadinanza conosce le vicissitudini trascorse relativamente alla piscina: l’erronea assegnazione nel 2007, la causa persa contro la UISP, i soldi che tale causa è costata alle Amministrazioni comunali interessate (Subbiano, Capolona e Castiglion Fibocchi); il tutto viene inteso, appunto, dalla cittadinanza come un mega-intrallazzo.

Lungi da noi il desiderio di accogliere tale definizione, ma qualunque azione anche minimamente scorretta verrebbe a travolgere il concetto di regolarità amministrativa come percepito dai subbianesi. Niente “intrallazzi” dunque: attenzione massima agli aspetti finanziari, precisione nella compilazione del capitolato, puntualità e regolarità delle fideissioni prestate a garanzia degli obblighi del concessionario. Impegni chiari e precisi in modo di non ritrovarsi tra 10 o 15 anni con un rudere di piscina. A questo proposito, sarebbe grandemente opportuno che l’attuale Amministrazione, già lungamente contestata e oggi priva di quella potenza elettorale che le attuali vicende consiglierebbero, NON PRENDESSE INIZIATIVE DI SORTA, attuale Amministrazione che entro pochissimo tempo verrà sostituita a seguito delle previste elezioni della primavera 2019, attuale Amministrazione che con decisioni improvvide e concessioni pluriennali metterebbe in serie difficoltà non già i nuovi amministratori, ma Subbiano tutta.

Massima attenzione dunque e guardiamo di non ripetere le spiacevoli situazioni del passato e, oggi soprattutto, ATTENZIONE ALLE FIDEIUSSIONI !!

 

 Stampa  Email

ATTENTI ALLE TRUFFE ON-LINE !

vvvvv

QUESTURA di AREZZO

Ufficio di Gabinetto

COMUNICATO STAMPA

La Polizia di Stato denuncia un truffatore

Nel biennio 2017-2018  su 119 denunce querele ricevute per reati analoghi, i poliziotti sono  riusciti in  43 casi ad individuare e denunciare i relativi responsabili  all’Autorità giudiziaria nonostante la complessità della risalita  investigativa dovuta alla scaltrezza dei malfattori, che di sovente  hanno operato dall’estero o comunque avvalendosi di strumenti finanziari  gestiti da società estere per le quali si è reso necessario ricorrere  anche a  rogatorie internazionali.

Nella stragrande maggioranza dei casi le truffe hanno sempre riguardato  falsi annunci di vendita sulle piattaforme e – bay, Subito.it o Bakeka.it,  di oggetti quali autovetture, scooter, biciclette, cellulari ed in un  caso addirittura  una stufa a pellet o ancora affitto di case vacanza  (Tropea, nel Salento o presso la Costiera amalfitana), con la conseguenza  che i truffatori, quasi sempre di nazionalità italiana e residenti  nel territorio nazionale,  una volta incassato l’ anticipo o  addirittura il pagamento intero del prezzo, si rendevano di fatto irreperibili  tentando così di far perdere le loro tracce. Trattandosi comunque di  pagamenti effettuati per lo più su posta-pay o su conti correnti intestati  su carte ricaricabili, in virtù comunque della tracciabilità del denaro,  gli uomini della sezione anticrimine del Commissariato di Montevarchi  sono nei casi risolti riusciti a ricostruire i movimenti di denaro e,  soprattutto, i veri titolari a dispetto dei nomi posticci utilizzati  per le truffe anche avvalendosi di numeri di cellulari intestati su  sim acquistate per il tramite di documenti di identità poi rivelatisi  falsi o contraffatti

 Stampa  Email

SUBBIANO RABBERCI INCONCEPIBILI A SANTA MAMA

 

 SANTA MAMA SU "scherzi a parte"

            

di Franco Cerofolini

    Il titolo può far sorridere, ma è tremendamente vero, nella mattinata del 16/10/2018, casualmente mi è capitato di vedere alcune persone all’interno dell’abitato di Santa Mama che guardavano e segnavano con una bomboletta spray di colore verde le mattonelle rotte della pavimentazione (Lastricato). La cosa mi ha incuriosito perché avevo notato che solamente alcune (in termine tecnico si dice a macchia di leopardo) venivano segnate, altre mattonelle anch’esse rotte non venivano prese in considerazione. Chiedendo ad uno di questi Signori mi è stato risposto che il lavoro richiesto era per la sostituzione di 100 mattonelle in cemento vibrato di 60 x 40 con all’interno una rete metallica di 3 mm.

                In un primo momento ho creduto che mi prendessero in giro, ma successivamente, riflettendoci e avendo compreso il modus operandi di questi Amministratori la cosa mi è parsa veritiera ed allucinante al tempo stesso:

Facciamo un esempio;

  1. In una casa, con il un tetto malandato vengono sostituite 3 tegoline su un totale 5 tegoline rotte, così il proprietario è contento perché quando piove entra meno acqua.
  2. Questo intervento come da SOLLECITAZIONE del Prefetto (quello precedente) doveva essere già fatto da molto, molto tempo. (Su questo punto se ci fossero dei dubbi sarò ben lieto di fornire la documentazione.)

Per dare una corretta informazione, faccio presente che un pancale e 1/2 erano giacenti nel magazzino del Comune da circa 10 anni; in un pancale ci stanno 52 mattonelle, quindi in deposito c’erano circa 70 mattonelle, il Comune acquisterà per questo intervento circa 30 mattonelle al costo di € 16 al mq iva compresa per un costo di circa 115/120€. (per i prezzi mi sono informato c/o una rivendita locale di materiali edili).

 

 Stampa  Email

VALUTAZIONI GIORNALISTICHE E INTERVISTA A MAGGINI

vv

SUBBIANO VALUTAZIONI GIORNALISTICHE E INTERVISTA A MAGGINI

Abbiamo voluto parlare di “valutazioni”e desideriamo essere il più possibile sereni nel valutare l’opera di questo grande subbianese, Ilario Maggini appunto, che ha amministrato questo comune per oltre dieci anni da Sindaco. Nel prosieguo degli articoli risulterà perché abbiamo detto “grande”.

Fognature,acquedotto, depuratore e lastricato di Santa Mama; sistemazione del cimitero della frazione e costruzione loculi. Era stato previsto un parcheggio pubblico in un’area in prossimità della Chiesa ed era stata sottoscritta una convenzione tra il Comune ed il Vescovo per la disponibilità dell’area. La nuova amministrazione di De Bari e Rossi ha totalmente ignorato il tema e non è stato fatto niente.

Asfaltatura strada interna al paese e costruzione di una strada asfaltata lungo la ferrovia per agevolare il traffico per località a sud della frazione di Calbenzano. Il problema dell’impianto di produzione elettrica di Serboli non esiste più per cessazione dell’attività decisa dal privato.

Sistemazione e costruzione loculi relativi al cimitero di Poggio d’Acona; asfaltatura della strada che collega Poggio d’Acona a Valenzano; inoltre sono stati asfaltati alcuni pezzi ed allargata la strada comunale di Poggio d’Acona stessa.

L’elenco prosegue nei prossimi articoli.

 

 Stampa  Email

SUBBIANO E' INFETTA L'ARIA NELLA SCUOLA ?

SUBBIANO UNA RICHIESTA DI BUON SENSO

Il buon senso è una dote necessaria a tutti e in particolare a chi amministra la cosa pubblica. Ora il Comune di Subbiano è in procinto di spendere oltre 800.000 euro per costruire una serie di aule per le scuole dei bambini subbianesi: Ma questo buon senso non ha suggerito di istallare una colonnetta per controllare l’aria che quei bambini respireranno ? se tale controllo verrà effettuato dopo che i lavori saranno ultimati e risulterà che l’aria è irrespirabile, non potremo utilizzare quelle aule e i nostri amministratori avranno buttato via 800.000 euro. Di tratta di problemi di salute che riguardano dei bambini, quindi ci si aspetterebbe che siano stati eseguiti tutti i relativi controlli oppure possiamo o dobbiamo pensare ad un comportamento facilone da parte di qualcuno che ha invece un dovere di attenta amministrazione ? chiediamo dunque al sindaco De Bari o all’Assessore al ramo procedano ad una verifica nel senso indicato e che coinvolgano gli organi ispettivi dell’ASL per verificare la salubrità dell’aria, considerando che la scuola é in prossimità di una strada molto transitata. Dati i precedenti non ci facciamo soverchie illusioni che il nostro suggerimento venga ascoltato; ma è sufficiente che ascoltino il nostro consiglio gli elettori di Subbiano: basta che votino bene e si assicurino che l'Amministrazione Comunale di Subbiano sia gestita da gente competente e di buona volontà.

 Stampa  Email

UNIEL GIORNALINO DELL'UNIVERSITA' DEL TEMPO LIBERO

UNIEL UN GIORNALE DELL’UNIVERSITA’DEL TEMPO LIBERO

E’ uscito un giornale, formato tabloid, dell’Università del tempo libero. Rievoca il sorgere di questa istituzione voluta, trent’anni fa, dal compianto Enzo Ficai che insieme a un gruppo di amici dette vita all’Università.

 Stampa  Email

DOMENICA 11.11.2018 VICIOMAGGIO - CAPOLONA 1 - 1

CALCIO DOMENICA 11.11.2018 VICIOMAGGIO – CAPOLONA 1 – 1

Partita piuttosto tranquilla, con frequenti capovolgimenti di fronte e difese molto attente. In tutto, oltre ai due gol, tre tiri in porta: due parati da Lottini il quale sostituiva lo squalificato Barbagli incolpevole per i fatti di domenica scorsa, ed uno parato dal portiere Galastri del Viciomaggio, il quale al 10° para un forte tiro di Marraghini (del Capolona). Poi l’azione della rete dei locali con Fei: questi, ben appostato su rimessa da calcio d’angolo, segna la rete del Viciomaggio. Si ricorda che questo Fei è un atleta che ha militato per molto tempo su squadre di categorie superiori e, a suo tempo, era la colonna portante del Castelluccio del celebre Alfredo Bartolini, squadra che ha cessato di giocare; Fei è un vero e proprio spauracchio per le squadre avversarie che incontra perchè è molto bravo. Al 26° la rete di Fei; al 38° il Capolona pareggia con una rete di Ferrini da calcio di rigore assegnato dal’arbitro per atterramento in area di Bartolini del Capolona il quale era lanciato a rete.

Il 2° tempo si è giocato sullo stesso schema del primo ed il risultato risulta equo in considerazione dell’impegno di entrambe le squadre.

FORMAZIONI

Capolona: Lottini, Mannelli, Scartoni, Fani, Lucherini, Menchini, Marraghini, Ferrini, Bruni, Santini (sostituito da Fantoni a 10 minuti dalla fine), Bartolini. Allenatore Giommoni.

Viciomaggio: Galastri, Gentile, Palazzi, Rubechini, Iscaro, Undini, Gallastroni, Palazzini, Ciobanu, Rossi, Fei. Allenatore: Bracciali.

 Stampa  Email

INIZIATIVE: INTERVISTA A MAGGINI

V

 

PROSSIMA INTERVISTA A ILARIO MAGGINI SUI PIU’ IMPORTANTI PROBLEMI DI SUBBIANO

PROSSIMA INTERVISTA A ILARIO MAGGINI SUI PIU’ IMPORTANTI PROBLEMI DI SUBBIANO

 Stampa  Email

SUBBIANO: GLI ERRORI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

SUBBIANO PISCINA COMUNALE ERRORI SOPRA ERRORI

 A proposito di errori della pubblica amministrazione abbiamo parlato, su altra parte di questo Giornale, di una omessa publicazione del Bando di concorso per l'assunzione di un operaio alle dipendenze del Comune di Subbiano; tale pubblicazione doveva avvenire, a cura del Comune, sul "Bollettino ufficiale regionale" e non è stata fatta. Il rischio è che il concorso venga fatto ugualmente e si creerebbe così un illegittimo, impugnabile e quindi da risultato non definitivo: si tratterebbe di assumere una persona che poi verrebbe, logicamente, estromessa con grave danno per questa persona e la sua famiglia.

 Stampa  Email

SUBBIANO MANCA LA PUBBLICAZIONE NELLA "GAZZETTA UFFICIALE REGIONALE"

SUBBIANO NESSUNO SI ACCORGE CHE MANCA UN ADEMPIMENTO

 

Il Comune di  Subbiano ha bandito un concorso per l'assunzione di un operaio; un operaio a tempo indeterminato. Finalmente! a forza di andare in pensione gli operai comunali sono rimasti quattro; neanche sufficienti a ricoprire incarichi straordinari in caso di emergenza. Conseguentemente il Comune ricomincia ad assumere; ma come ? La procedura è avviata, i candidati si scaldano per le prove che saranno dure ed importanti data la attuale carenza di posti di lavoro, la commissione si prepara ad esaminare i concorrenti. Ma, c'è un ma ! Il procedimento prevede che il bando di concorso venga pubblicato nella "Gazzetta ufficiale regionale" e, naturalmente ciò non è avvenuto. Così il concorso è a rischio: chiunque vi abbia interesse può richiedere ed ottenerne l'annullamento. Si tratta di una vicenda gravissima perchè espone il concorrente a rilievi fondati su termini procedurali precisi ed il Comune di Subbiano potrebbe essere esposto a sanzioni e richieste di indennizzo. Ricordiamo ancora che tra pochi mesi si terranno le elezioni e sarà tempo che i subbianesi votino per persone capaci, preparate e responsabili.

 

 Stampa  Email

scnotizielogo300

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

  SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

 

 

scnotizielogo300

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

Autorizzazione del tribunale di Arezzo n. 5 rilasciata in data 25 settembre 2014

Direttore responsabile e proprietario del sito web: Francesco Martini ordine nazionale giornalisti n. 153301

 

 

United Kingdom Bookmaker CBETTING claim Coral Bonus from link.