NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

ATTENZIONE AI PORCHETTARI CINESI

COMUNICATO STAMPA DELLA QUESTURA

POLIZIA DI STATO DI SIENA E AREZZO

In giro per la Toscana con porchetta e carni varie: fermati dalla Polstrada. Proseguono in Toscana i controlli della Polizia Stradale sui veicoli utilizzati per trasportare alimenti, al fine di garantire la sicurezza della filiera produttiva e la salute dei consumatori. I cibi, specialmente quelli cotti o congelati, vanno trasportati dal luogo di preparazione fino a quello della vendita con particolari accorgimenti, usando vani refrigerati e contenitori idonei, accompagnandoli sempre con i documenti necessari a tracciarne la provenienza. Alla Stradale sanno che in questo settore i malfattori non mancano e, per individuarli proprio ieri i poliziotti hanno monitorato l’area che conduce al Chianti, attuando il consueto dispositivo a reticolo che, anche questa volta, si è dimostrato efficace, poiché nella rete sono caduti un camionista italiano e un cuoco cinese. Il primo, di 56 anni, è stato individuato da una pattuglia della Sottosezione di Arezzo dopo il casello di Battifolle, sull’A/1. Appena ha aperto il portellone, dal mezzo è fuoriuscito odore di alimenti, tra porchetta, peperoni e pasta pronta da servire. C’era pure un banco per la loro esposizione e vendita ma quella merce, priva pure delle bolle di tracciabilità, così non poteva essere trasportata. La Polstrada, insieme agli esperti della USL Toscana Sud-Est, ha bloccato i cibi, cui sono stati apposti i sigilli per avviarli al macero. All’uomo gli agenti hanno pure contestato alcuni violazioni al codice della strada, per circa 1.500 euro. Stessa sorte è toccata a un ristoratore cinese di 50 anni, alla guida di un Minivan senza persone a bordo, ma che era talmente carico da sfiorare l’asfalto con la parte posteriore del mezzo. Una pattuglia del Distaccamento di Montepulciano lo ha notato e fermato vicino Sinalunga, scoprendo che nel veicolo c’era più di un quintale tra verdura, frutta, prodotti inscatolati e di macelleria, come salami cinesi, spuntature di maiale, frattaglie di vario genere e pollame. Quegli alimenti, poiché non tracciati e conservati a temperatura ambiente, sono stati sequestrati dalla Polstrada, supportata nell’operazione dagli esperti della ASL 7 di Siena. Lo straniero, a causa del sovraccarico del Minivan e delle gomme non idonee, è stato anche multato dai poliziotti per circa 1.300 euro.

 Stampa  Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

scnotizielogo300

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

  SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

 

 

scnotizielogo300

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

Autorizzazione del tribunale di Arezzo n. 5 rilasciata in data 25 settembre 2014

Direttore responsabile e proprietario del sito web: Francesco Martini ordine nazionale giornalisti n. 153301

 

 

United Kingdom Bookmaker CBETTING claim Coral Bonus from link.