NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

UNIVERSITA' DELL'ETA' LIBERA: D. ARGENTO E GIOACHINO ROSSINI.

DANIELA ARGENTO ALL’UNIVERSITA’DELL’ETA’ LIBERA

Una verve incredibile, una passione così genuina che rende attuale anche l’opera ottocentesca.

Mettiamoci nei panni di persone di centocinquanta anni fa; niente televisione, niente discoteche, niente computer, né macchine, né moto; la persona che aveva un po’ di soldi che cosa poteva fare ? Far preparare una carrozza a cavalli e andare a teatro.

Il teatro era l’unico passatempo per chi poteva permetterselo ed in Italia avevamo i grandi Verdi, Donizetti, Bellini e loro creavano lo spettacolo lirico. La lirica prospera, appunto, nel periodo in cui aumenta il benessere della borghesia e diventa pressante la richiesta di passatempo (i dopocena). Allora i proprietari dei teatri, i registi, i musicisti e … i compositori si adeguano alle richieste dal pubblico e si mobilitano per fornire una risposta a questa richiesta. Se si tiene presente questo elemento si comprende il fiorire, allora, di spettacoli allegri o drammatici da esibire nei vari teatri di allora.

Oltre a quelli citati esiste un grande compositore di cui quest’anno ricorre il 150°anniversario dalla morte. Gioacchino Rossini, creatore dell’opera lirica allegra “Il Barbiere di Siviglia”. Era un giovane di ventitre anni, diplomato al Conservatorio di Bologna,  quando gli venne richiesta un’opera allegra: gli impresari dell’epoca si comportavano esattamente come quelli di oggi: produrre ciò che rende ! Allora il Giovane Rossini trova un’opera di Beaumarchais ed a questa si ispira per creare la sua opera. Cerca un librettista il più possibile indipendente, Cesare Sterbini, e gli fa redigere la trama, i dialoghi ecc.. insomma la sceneggiatura. Succede che qualche anno prima un illustre compositore di allora Giovanni Paisiello, grande musicista che lavorava alla corte degli zar russi, aveva creato un’opera intitolata appunto “Il Barbiere di Siviglia”. Paisiello aveva un grande seguito di fan e quando Rossini mandò in scena il suo “Barbiere di Siviglia” che per riguardo Rossini addirittura aveva intitolato “Almaviva”questi fan crearono una manifestazione di contestazione proprio nel corso dell’opera e quindi l’opera risultò un flop. Un insuccesso. Ma il sangue non è acqua e l’opera di Rossini si affermò negli anni ed oggi è una delle opere più seguite ed ascoltate.

Questo ha spiegato Daniela Argento all’Università dell’età libera di Capolona e Subbiano. Un racconto, una lezione egregia, seguita con grande partecipazione dai presenti, grandi applausi;  il pregio rarissimo della Argento è la vivacità che inserisce nel racconto, la chiarezza, la piacevolezza che dimostra un’assoluta conoscenza dell’autore. Fa apparire Rossini come un uomo d’oggi, un grande artista attuale. La Dott.ssa Daniela Argento ci ha promesso un articolo: appena ci perverrà lo pubblicheremo e pubblicheremo anche la sua fotografia, si tratta di una foto di due anni fa, ma non ci sono problemi, la Argento è bella come due anni fa. Argento, Santori, Rossi Pierluigi, questi i docenti della scuola. La scuola è un piacevole incontro con loro e tutti posono partecipare con una spesa veramente minima. Questa Redazione formula un invito in tal senso.

 

 Stampa  Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

scnotizielogo300

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

  SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

 

 

scnotizielogo300

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

Autorizzazione del tribunale di Arezzo n. 5 rilasciata in data 25 settembre 2014

Direttore responsabile e proprietario del sito web: Francesco Martini ordine nazionale giornalisti n. 153301

 

 

United Kingdom Bookmaker CBETTING claim Coral Bonus from link.