NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
  • Home
  • Prima Pagina
  • SUBBIANO MALE QUESTI SIGNORI ANCHE NEL CALCIO: SUBBIANO RETROCEDE

SUBBIANO MALE QUESTI SIGNORI ANCHE NEL CALCIO: SUBBIANO RETROCEDE

PERCHE’ IL SUBBIANO E’ IN C1 ?

Abbiamo seguito tutte (e ripetiamo tutte) le partite che si sono disputate a Subbiano. Ogni domenica costantemente siamo stati presenti nel piccolo Ufficio Stampa della Stadio comunale di Subbiano per realizzare articoli che descrivessero il gioco ed il risultato finale delle singole partite per informare tempestivamente i nostri affezionati lettori.

Non abbiamo una particolare predisposizione per il calcio, ma ciò non ci ha impedito , anni fa, di pubblicare un libro che esaltasse le azioni dell'Arezzo, oggi di trasportare tale affetto sui colori del Subbiano. Perchè amiamo la nostra cittadina. Ricordiamo, con nostalgia, quando dopoguerra, durante l'occupazione degli alleati, il Subbiano giocava in Piazza nova e i giocatori indossavano una maglina giallo e nera a righe orizzontali che, tanta era la miseria, ci erano state donate dagli inglesi, erano maglie di una squadra di rugby. Ricordiamo Giannini, gloria locale che, fino a trent'anni fa è stato il giocatore con maggiore frequenza nell'Arezzo. Ricordiamo il Magarza e il Trille e tanti altri volti di cui non conosciamo più il nome. Abbiamo vissuto lo snobismo dei subbianesi nei confronti dei cugini capolonesi: il Subbiano ha sempre militato in una categoria superiore. Ci siamo esaltati per una squadra che bacchettava tutti gli avversari e commossi per la dedizione e la partecipazione, anche finanziaria, di subbianesi umili o signori. 

Oggi il Subbiano è retrocesso in una categoria, la C 1, e ci sentiamo tremendamente mortificati. Mai eravamo ridotti così malconci. Eppure abbiamo una squadra, dei giocatori validi, tecnicamente rifiniti ed atleticamente preparati lo abbiamo verificato personalmente. La colpa, per definizione, é del Presidente, il quale, nonostante la sconfitta, si presenta come candidato nella lista Mattesini.

La colpa è del campo, brutto e mal regimato, trascurato da anni. Un campo in cui un minimo di pioggia fa grosse pozze in cui il pallone non rimbalza. Un campo, a causa della cui inadeguatezza costrinse in una delle ultime partite l'arbitro a interrompere la partita per una decina di minuti causa pioggia. ll  Comune non ha fatto assolutamente niente per rimediare a questa situazione, da questo Giornale e anche personalmente abbiamo sollecitato un intervento del Comune per sistemare il campo, un campo nel quale non nasce più neanche l'erba. Un campo che ha visto dimissioni a seguire alle cariche direttive (Claudio Andreini), fino all'Orlandi, ultimo presidente che ha raccolto su di sè le responsabilità di un'amministrazione comunale indifferente alle istanze calcistiche. Giocheremo dunque con lo Spoiano, il Viciomaggio, l'Alberoro, il Montagnano, il Tegoleto. Giocheremo anche col Capolona e così  sarà sfatato un mito.

Questo Giornale è a disposiione di persone e partiti che vogliano pubblicare "messaggi autogestiti" ai sensi della Legge 28/2000.

 

 Stampa  Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

scnotizielogo300

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

  SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

 

 

scnotizielogo300

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

Autorizzazione del tribunale di Arezzo n. 5 rilasciata in data 25 settembre 2014

Direttore responsabile e proprietario del sito web: Francesco Martini ordine nazionale giornalisti n. 153301

 

 

United Kingdom Bookmaker CBETTING claim Coral Bonus from link.