NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

SUBBIANO LA PROLOCO E LA FESTA DEL VINO DEL 25 LUGLIO

SUBBIANO SONORO FLOP ALLA FESTA DI…. VINO

177 biglietti staccati al banchino del cinghiale. Sembrano molti e, data la miseria degli altri banchini , sono molti, ma ciò è dovuto alla grande passione e attività dei cacciatori, i quali si sono ritrovati in massa a Subbiano.

Dato il ricordo di anni migliori di questa manifestazione, siamo andati a leggere il sito della Proloco ed abbiamo scoperto che gli stessi organi direttivi di questa organizzazione sanno benissimo gli intenti, gli scopi, il cammino proposto, della Proloco. Nelle corpose 27 pagine di cui consta la pubblicazione che abbiamo letto con attenzione si trova:"Unici svaghi erano le fiunzioni religiose e le fiere paesane ove suonavano le fisarmoniche e i giovani ballavano, nelle sporte venivano riposti piatti pronti da condividere per una allegra merenda campagnola" Poi " I prodotti tipici locali erano: miele, olio, vino, formaggi, vinsanto, tutti sapori tipici da sempre apprezzati." La cucina era una cucina povera: crostini poco saporiti, panzanella, minestra di pane, ribollita, pappardelle all'uovo ma con poco uovo, ballotte, baldino, polenta di mais o di castagne; in particolari periodi: finocchiona, capocollo, salame, soprassata, salsicci e sambudelli. Il prosciutto era riservato ai signori.

Scorrendo le dette 27 pagine si avverte un auto incensamento dei dirigenti della Proloco stessa e si trova "Attività di sensibilizzazione su problematiche territoriali..... valorizzare il serbatoio ricco e articolato della convivialità; proteggere la varietà territoriale locale in chiave espansiva." Parolone che dimostrano che questi dirigenti della Proloco conoscono gli scopi e la funzione dell'Associazione; col tempo se ne sono allontanati e le varie feste sono diventate macchine per spillare soldi alla gente. Gente la quale ha capito, non intende assoggettarsi ai propositi detti e non partecipa più.

Siamo convinti che necessiti un ritorno allo spirito originario: cioè valorizzare la cucina povera di un tempo, come recita lo statuto, ma soprattutto è l'ora che gli attuali dirigenti se ne vadano e lascino il posto a gente giovane e intenzionata a far crescere Subbiano e le sue iniziative. Ci vorrà del tempo, ma piano piano la gente tornerà e rivivrà momenti di una squisita tradizione.

 Stampa  Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

scnotizielogo300

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

  SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

 

 

scnotizielogo300

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

Autorizzazione del tribunale di Arezzo n. 5 rilasciata in data 25 settembre 2014

Direttore responsabile e proprietario del sito web: Francesco Martini ordine nazionale giornalisti n. 153301

 

 

United Kingdom Bookmaker CBETTING claim Coral Bonus from link.