COMPORTAMENTI SCORRETTI: INIZIATIVE DELLA GUARDIA DI FINANZA

 

GUARDIA DI FINANZA
COMANDO PROVINCIALE AREZZO

7

 

GUARDIA DI FINANZA AREZZO. COVID-19: VENTI SOGGETTISANZIONATI PER INOSSERVANZA DELLE MISURE DI CONTENIMENTO IN ATTO.

Prosegue senza sosta l’attività delle Fiamme Gialle di Arezzo, finalizzata a prevenire e
reprimere i comportamenti non conformi alle misure di contenimento del contagio da
COVID-19, disposte dall’Autorità di Governo, nell’ambito del controllo economico del
territorio.
Negli ultimi giorni, sono stati effettuati centinaia di controlli, che hanno portato a sanzionare
oltre 20 soggetti, perché non curanti dei divieti imposti per l’emergenza sanitaria in atto.
In un caso, 3 soggetti stranieri, provenienti dalla provincia di Modena, che viaggiavano
ricorrendo all’autostop e già recidivi per inosservanza delle misure anti-contagio, sono stati
fermati nel Valdarno, intenti, a loro dire, a far visita ad un proprio connazionale.
Il titolare di un negozio di ortofrutta di Arezzo è stato sanzionato, invece, per non aver fatto
rispettare le distanze interpersonali ai propri clienti, in assembramento all’interno del locale,
in attesa di fare gli acquisiti per le festività pasquali.
Diverse anche le “curiose” motivazioni utilizzate per “sfuggire” dalle sanzioni. Da chi si
recava da Castiglion Fibocchi a Talla ad accudire gli animali da cortile di un non meglio
precisato amico, a chi andava a rifornirsi di vino da conoscenti a Laterina, da bere durante
le feste.
Non sono mancati anche soggetti che, in motocicletta, sono stati fermati nel Valdarno,
provenienti da una gita fuori porta, peraltro, con la patente scaduta da oltre un anno.
L’attività, che proseguirà incessantemente su tutto il territorio della provincia, conferma
ancora una volta il costante presidio attuato dal Corpo sul territorio aretino, a tutela della
salute pubblica.

 Stampa