TENTATA TRUFFA BANCARIA DI DUE PUGLESI

 

COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI AREZZO

ORGANIZZANO FRODE ONLINE DA 6.500 EURO, DENUNCIATI DAI CARABINIERI
MONTEVARCHI  Sono stati denunciati dai Carabinieri della Stazione Montevarchi due
italiani con alle spalle numerosi precedenti di polizia che negli ultimi giorni avevano
approfittato dell’ingenuità di una signora che, cliccando su un link arrivatole sul telefono
cellulare tramite una mail, con la tecnica “phishing” aveva permesso ai due malfattori di
accedere al suo conto in banca.

I truffatori sono riusciti ad acquisire le credenziali di “internet banking” della donna ed
hanno effettuato due ricariche per 2.500 euro cadauna su una carta di credito prepagata
intestata ad uno dei due: successivamente hanno poi effettuato un bonifico istantaneo
dall’importo di 1.500 euro su un conto corrente bancario intestato all’altro.

La donna, ignara dell’accaduto, una volta accortasi dell’ammanco dal suo conto corrente ha
presentato denuncia contro ignoti presso la Stazione Carabinieri di Montevarchi ed i militari
dell’Arma si sono subito prodigati per rintracciare e deferire all’autorità giudiziaria gli
autori della truffa.

I due uomini, residenti in Puglia, avevano sfruttato un falso sito internet creato ad arte per
sottrarre le credenziali bancarie alle ignare vittime convinte di aver inserito i propri dati per
fare accesso al proprio profilo on line, accedendo di fatto ad una pagina in cui non poteva
essere effettuata alcun tipo di operazione, mentre nel contempo i truffatori riuscivano ad
appropriarsi dei dati incautamente inseriti dalle vittime: per i due è stato contestato il reato
di “frode informatica”, da qualche anno inserito nell’ordinamento.

 

 Stampa