NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

CAPOLONA RIFLESSIONI SULLA RIUNIONE DI CONSIGLIO COMUNALE

 

CAPOLONA CONSIGLIO COMUNALE CALMO COME SEMPRE A CAPOLONA

Una tradizione di assoluta civiltà, pur nella distinzione dei ruoli tra maggioranza e opposizione. Un concorrere di tutti al conseguimento dell’interesse degli amministrati. Un dialogo tra persone civili in cui vengono fatte legittime istanze e vengono date valide risposte. Abbiamo rilevato, in un paio di casi che i relatori di minoranza si sono dichiarati soddisfatti delle risposte fornite dal Sindaco e questo vuol dire molto sia sui rapporti personali che sulle relazioni con le istituzioni.

Un Consiglio comunale in cui si trattano argomenti obbligati: approvazione del bilancio ecc…

Il meglio si è osservato sui temi enunciati dalla maggioranza nelle risposte fornite alle domande fatte dai consiglieri: Piscina intercomunale di proprietà con Subbiano: stato dei lavori e valutazioni in merito alla nuova gestione. Situazione degli aspetti sanitari: contatti del Vicesindaco con il Dott. Giglio della USL e sue garanzie di interessamento e dialogo con le realtà comunali di Capolona e Subbiano al fine di individuare le necessità emergenti.

Un Consiglio gradevole in cui si ha l’impressione che tutti lavorino per l’interesse collettivo. C'è poco da aggiungere se non porre l'accento sull'assoluta serenità del consesso e produttività di ogni iniziativa, nell'interesse dei capolonesi.

 Stampa  Email

UN POVERO CRIMINALE ITALIANO CHE FA TENEREZZA

Risultati immagini per logo carabinieri

Comando  Provinciale Carabinieri di Arezzo

Carabinieri Compagnia di  Bibbiena: denunciate due persone per furto

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Poppi hanno denunciato un 67/enne, del basso Casentino, notato  mentre asportava delle monete dalla cassetta delle offerte della chiesa di San Fedele in Poppi.

Lo stratagemma utilizzato era quello di utilizzare strisce di cartoncino semi rigido alla cui estremità era stato applicato del nastro biadesivo che permetteva di agganciare le monete all’interno delle cassettine.

L’uomo è stato notato più volte nei pressi della chiesa, destando i sospetti degli abitanti, che hanno avvisato i carabinieri che lo hanno colto nel momento dell’asportazione.

 

 Stampa  Email

ALLOGGI DI EDILIZIA PUBBLICA: UN CASO DI INCREDIBILE ENORMITA'

SI SOSTITUISCONO ALL’ATER E ASSEGNANO ABITAZIONI

Un caso di una enormità incredibile che vogliamo segnalare ai nostri affezionati lettori anche se non riguarda direttamente Subbiano e Capolona.

A Milano un gruppo di pregiudicati si sono riuniti e si sono messi ad assegnare abitazioni di edilizia pubblica a propri amici (gravitanti nell’area anarchica) che avevano necessità di casa d’abitazione.

Il Comune di Milano ha una grande quantità di alloggi di edilizia pubblica e li assegna agli aventi diritto secondo una graduatoria. Questi signori si sono sostituiti all’Ente comunale ed hanno assegnato a loro giudizio gli appartamenti: un centro parallelo e illegale che reclamizzava perfino la propria attività: “ SOS antisgombro; sei sotto sfratto ? Non riesci a pagare luce e gas ? Ti vogliono cacciare di casa perché sei moroso ? Vieni allo Sportello Sociale contro la crisi” e la gente si presentava e questa organizzazione “ASSEGNAVA” l’appartamento; lo assegnavano di preferenza ad amici e compagni di idee (... digli che se non viene all’assemblea, la casa non gliela diamo…) Naturalmente è intervenuta la Polizia: hanno arrestato sette persone e denunciate 75 per associazione a delinquere finalizzata all’occupazione abusiva di alloggi di edilizia pubblica. Tra gli arrestati un laureato in filosofia con 110 e lode che era già stato arrestato per un reato analogo nel 2014.

Reati nuovi ed incredibili in una città moderna ed in un ambiente degradato, ma che non meritano compassione!

 Stampa  Email

LABORATORI DI DELINQUENZA

REGIONE CARABINIERI FORESTALE “TOSCANA”

Gruppo di Arezzo
_________________

COMUNICATO STAMPA
‘’ operazione trapianti d’auto’’
Dalle prime ore di questa mattina, i Carabinieri Forestali, unitamente al Comando della Polizia
Municipale di Arezzo, coordinati dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Arezzo dr.ssa Angela
Masiello, stanno eseguendo in Casentino numerose perquisizioni personali e domiciliari nei confronti di
cittadini di nazionalità romena coinvolti in un sodalizio dedito a reati di: riciclaggio, ricettazione, falso in
atto pubblico, esercizio abusivo della professione meccatronica e gestione illecita di rifiuti speciali
pericolosi e non pericolosi.

 Stampa  Email

ATTENZIONEAI RAGGIRI..."AUTOMOBILISTICI..."

COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI AREZZO

DENUNCIATO PER TRUFFA RIVENDITORE DI AUTOMOBILI

BIBBIENA - I carabinieri della locale Stazione, hanno denunciato per truffa un 60enne della
provincia di Vicenza, amministratore unico di una rivendita di automobili. L’uomo
proponeva su un noto sito di acquisto on-line un annuncio di vendita un’autovettura di
pregio ad un prezzo assolutamente vantaggioso. Una donna casentinese, letto l’annuncio e
trovatolo particolarmente allettante, contattava il rivenditore concordando un incontro in
Veneto per visionare l’auto, concordando di bloccare l’acquisto con un bonifico bancario di
1.450 euro e riservandosi di effettuare il saldo, a mezzo di assegno bancario pari ad euro
13.000 che veniva poi consegnato al rivenditore. Nonostante il rispetto degli accordi,
l’autovettura non è stata mai consegnata. Così la donna, vistasi raggirata, ha deciso di
presentare denuncia presso i carabinieri della Stazione di Bibbiena che, accertato il fatto,
hanno proceduto alla denuncia.

 Stampa  Email

INIZIATIVA DEL MUSEO DEI MEZZI DI COMUNICAZIONE IN COMUNE AD AREZZO

 

Al MUMEC la proiezione del filmato sull'esperienza del Pendolo di Foucault

Sabato 22 dicembre, alle ore 17:00, all’interno dell’Auditorium Aldo Ducci, verranno
celebrati i tredici anni di apertura del MUMEC Museo dei Mezzi di Comunicazione.
Per l’occasione verrà proiettato il filmato del grande evento effettuato dal Museo nel
dicembre 2006 dell’ESPERIENZA DEL PENDOLO DI FOUCAULT. Tremila persone si
riversarono per l’occasione in Duomo per vedere dal vivo la “terra girare” grazie ad un
progetto realizzato dal Direttore del Museo, Prof. Fausto Casi.
L’esperimento sfruttò l’inerzialità del piano di oscillazione di un pendolo semplice per
mettere in evidenza la rotazione della Terra; fu ufficialmente eseguito per la prima volta nel
Pantheon di Parigi dal fisico francese Leon Foucault nel 1851, ben più di un secolo dopo
la verifica del moto orbitale terrestre.
L’esperienza aretina vide il filo del pendolo fissato al di sopra della prima volta della navata
centrale del Duomo e dette risultati così precisi da esser pubblicato nella copertina del
Giornale di Astronomia semestrale della Società Astronomica Italiana nel giugno 2007.
Alla proiezione di sabato 22 saranno presenti ospiti che collaborarono alla realizzazione
dell’esperimento nel dicembre 2006.
La serata sarà dedicata a Piero Comanducci, grande amico del Museo ed autore del
filmato. Nello stesso Comanducci riuscì a riprendere, grazie alla sua grande attenzione e
sensibilità, dettagli e angolazioni nascoste a quel pubblico tanto numeroso che accorse ad
osservare l’evento svelando anche i retroscena del montaggio al di sopra delle alte navate
del Duomo. Un evento, quindi, nato e pensato per celebrare e non dimenticare un grande
evento ed un grande amico.
Prof. Fausto Casi
Direttore del MUMEC
Museo dei Mezzi di Comunicazione

 

 Stampa  Email

AVVENTURE DA FAR WEST

v

QUESTURA DI AREZZO

UFFICIO DI GABINETTO

COMUNICATO STAMPA

                                                                                                                                                          

La Polizia di Stato arresta il rapinatore a mano armata. Aveva colpito due volte nel giro di venti giorni.

La Squadra Mobile ha proceduto ieri sera all’arresto di un cittadino rumeno di 25 anni per due rapine a mano armata: la prima presso la pizzeria d’asporto “Master Pizza” e la seconda presso il supermercato “Penny Market”.

 Stampa  Email

BISOGNA STARE ATTENTI PROPRIO A TUTTO !!

COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI AREZZO

CONTRATTI LUCE NON RICHIESTI: 65 TRUFFE NEL VALDARNO, I CARABINIERI DENUNCIANO

DUE EX DIPENDENTI DI UN’AGENZIA DI VENDITA

SAN GIOVANNI VALDARNO – Lavoravano per un’agenzia partner di un operatore nel settore della
fornitura di energia elettrica ed erano pagati a percentuale sul numero di contratti stipulati.
Così i due dipendenti, poi allontanati quando il loro stratagemma è stato scoperto, hanno
messo su un piccolo business che consentiva loro, a fine mese, di arrotondare le proprie
entrate: confezionavano falsi contratti all’insaputa di ignari cittadini che si sono visti
recapitare a casa, prima, la comunicazione di interruzione della fornitura da parte del
precedente gestore e poi le nuove bollette, con una nuova dicitura e spesso più care delle
precedenti, relative all’offerta cui avevano, senza mai aver stipulato un contratto, aderito.
Comprensibilmente preoccupati, alcuni cittadini si sono rivolti ai carabinieri della Stazione
di San Giovanni Valdarno che hanno individuato e denunciato i due dipendenti infedeli di
una piccola agenzia del napoletano, completamente estranea all’accaduto, che
effettivamente opera nel settore. I due, un italiano di 41 anni e un 21enne di origini
marocchine, sono stati denunciati per truffa. Fino ad oggi, i carabinieri hanno accertato 65
casi in cui i due hanno stipulato contratti in nome e per conto di ignari cittadini, tutti
residenti nel valdarno. Le indagini proseguono e gli inquirenti non escludono che il
fenomeno possa riguardare una platea ancor più ampia di cittadini, anche in altre aree del
territorio nazionale.

 Stampa  Email

CAPOLONA 6 GENNAIO PRANZO ANZIANI AL CENTRO SOCIALE

 

CAPOLONA PRANZO PER GLI ANZIANI AL CENTRO SOCIALE

Domenica 6 gennaio prossima alle ore 13,00 si terrà il tradizionale pranzo pere gli anziani presso il Centro sociale “Arno”.

Una iniziativa gradita che propone un menù toscanissimo con antipasto classico, tortellini in brodo, lasagne al ragù, arrosto misto con patate al forno e insalata , dolci natalizi e dolce al cucchiaio. Tutto gratuito per gli over 65 e loro familiari. Solo ai residenti fuori comune è richiesto un contributo di 7 euro e consigliata la prenotazione nei giorni 28 e 29 dicembre pressi il Centro.

 Stampa  Email

MICHELE TOCCHI E IL NATALE

 

IL NATALE DI M. TOCCHI ALL’UNIVERSITA’ DELL’ETA’ LIBERA

Universita’ dell’età libera, una istituzione prestigiosa che mette a disposizione di subbianesi e capolonesi una serie di illustri relatori: è un vero e proprio piacere ascoltare le cosiddette “lezioni” di personaggi illustri i quali, scelti di volta in volta e senza obbligo di sviluppare un programma su più lezioni, parlano di temi attualissimi e comunque ricchi di interesse. Nomi illustri come Claudio Santori, Daniela Argento, Elena Giannarelli, Pierluigi Rossi, ognuno con argomenti liberi, senza obbligo di didattica e perciò gradevoli, piacevoli e apprezzati dai partecipanti tutti.

Tra questi personaggi, un nome giovane, preparatissimo ed appassionato, il Dott. Michele Tocchi di Subbiano. Lunedì 17 dicembre ha parlato del Natale. Ha osservato questa grande Festa cristiana da cristiano ed ha passato in rassegna le più significative opere d'arte dei grandi interpreti dell'arte sacra. Con linguaggio fluente e carico di significato ha suddiviso il Natale in quattro momenti: l'Annunciazione, la Natività, l'adorazione dei pastori, l'adorazione dei Re Magi. Una lezione veramente gradevole: il Dott. Tocchi ci ha promesso che, quanto prima, ci invierà un suo scritto relativo all'argomento: lo pubblichremo appena ci sarà pervenuto.

Questo articolo vuol essere un invito a tutti a iscriversi a questa Scuola per poter godere di realtà piacevoli e della presenza di illustri personaggi che è dato conoscere solo qui.

 Stampa  Email

DELINQUENTI IN PROVINCIA !!

Comando Provinciale Carabinieri di Arezzo

Compagnia Carabinieri di San Giovanni valdano: 2 arresti per
furto - rapina e sequestro di persona

 

I Carabinieri della Stazione di San Giovanni Valdarno hanno tratto in arresto
e tradotto in carcere un pregiudicato italiano, maggiorenne e disoccupato,
adempiendo così ad un ordine di carcerazione emesso nei suoi confronti dal
Tribunale di Firenze.
Secondo quanto stabilito in sede giudiziale, il soggetto si è reso responsabile di una
rapina aggravata e di un sequestro di persona avvenuti nel 2007 in località Bagno a
Ripoli, paese della provincia fiorentina.
Al termine del lungo iter giudiziario e una volta ricevuto l’ordine di esecuzione i
militari dell’Arma hanno accompagnato l’uomo al carcere di Arezzo, dove dovrà
trascorrere i prossimi 5 anni.

 Stampa  Email

LE FIDEIUSSIONI DEL VINCITORE DEL BANDO "PISCINA"

RISPOSTA DEL SEGRETARIO COMUNALE A QUESITI DELLA OPPOSIZIONE SUL TEMA “PISCINA

Come anticipato in un articolo precedente, pubblichiamo la risposta del Segretario comunale di Subbiano relativa a richiesta di chiarimenti effettuata dai Consiglieri Maggini, Faltoni e Bobini in merito alla validità delle fideiussioni prodotte dal vincitore del bando.

Il Dott. Caridi, Segretario Comunale di Subbiano, in data 15 dicembre 2018 ha trasmesso ai Signori Maggini, Faltoni e Bobini, Consiglieri Comunali del comune di Subbiano una nota nella quale si esamina con assoluta puntualità la materia indicata.

 Stampa  Email

UN PASSATEMPO PERICOLOSO

.

COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI AREZZO

DISTURBAVA LE COMUNICAZIONI RADIO DEI CARABINIERI: DENUNCIATO

SAN GIOVANNI VALDARNO - I Carabinieri della Stazione di Montevarchi, in collaborazione
con i colleghi della Stazione di Levane, hanno proceduto a denunciare all’autorità
giudiziaria un italiano, 43enne, residente a Montevarchi.
L’uomo, nel mese di novembre, si era più volte intromesso nelle comunicazioni radio della
Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di San Giovanni Valdarno, disturbando la
normale attività lavorativa dei militari.
Dopo una meticolosa attività d’indagine, i Carabinieri hanno eseguito un decreto di
perquisizione nell’abitazione dell’uomo, rinvenendo due apparati scanner che sono stati
prelevati e sottoposti a sequestro.
L’italiano ha subito ammesso le proprie responsabilità, riferendo di aver commesso il gesto
per scherzo e senza particolari motivazioni: è stato quindi segnalato alla Procura della
Repubblica di Arezzo, dove dovrà rispondere della violazione di due articoli del codice
penale che prevedono pene importanti (fino a cinque anni): installazione di apparecchiature
atte ad intercettare comunicazioni e cognizione ed impedimento illecito di comunicazioni.
Il fatto che taluni apparecchi siano di libera vendita non deve trarre in inganno gli
utilizzatori che devono sempre essere consapevoli del fatto che non è consentito
sintonizzarsi sulle frequenze delle forze dell’ordine e, tantomeno, disturbarne le
comunicazioni.

 Stampa  Email

SUBBIANO CONSIGLIO COMUNALE AGITATO IL 14.12.2018


 

SUBBIANO CONSIGLIO COMUNALE AGITATO IL 14.12.2018

Uno degli ultimi, se non l’ultimo, Consiglio comunale di questa legislatura eppure questi signori si comportano come se la legislatura fosse appena iniziata.

 Stampa  Email

SUBBIANO: COMPORTAMENTI DA ULTIMA SPIAGGIA

L’attuale Amministrazione comunale di Subbiano sembra vivere un clima da ultima spiaggia, quando, a guerra ormai di fatto finita, un quantitativo rilevante di persone strettamente coinvolte col regime, si recarono al nord; quel nord disgraziato e nocivo per gli italiani ove s’era istallato il dittatore sfiancato e spompato che aveva illuso gli italiani per vent’anni e che ancora cercava di illudere, appunto, gli illusi.

 Stampa  Email

SUBBIANO IL NUOVO ASSESSORE COMUNALE

 Atto di nomina assessore comunale-Subbiano

 

TENUTO CONTO

 che il Sindaco, nella nomina dei componenti della Giunta, è tenuto al rispetto del principio di pari opportunità;
 che nei comuni con popolazione inferiore a 15.000 abitanti lo statuto può prevedere la nomina ad assessore di cittadini non facenti parte del consiglio ed in possesso dei requisiti di candidabilità, eleggibilità e compatibilità alla carica di consigliere;
 che tale possibilità è contemplata all’art.26, comma 2 dello Statuto Comunale;

NOMINA

la Sig.ra Rossi Valeria, nata il 04 marzo 1976 ad Arezzo, C.F. RSSVLR76C44A390I, residente in Subbiano, Via Cini 68/G, assessore della Giunta Comunale, con delega delle seguenti funzioni:- rapporti con le associazioni - promozione e progettazione turistica - cultura; di dare atto che è stata acquisita dichiarazione di insussistenza di cause ostative alla nomina, ex art.47 comma del D.Lgs.n.267/2000 e ss., di dare atto che il decreto n. 22 del 18/11/2016 è da intendersi conseguentemente e coerentemente modificato in tema di attribuzione di deleghe; di dare atto, altresì che il presente decreto - come richiesto dall’art. 46, 2°comma del D.lgs. n. 267/2000 sarà comunicato al Consiglio Comunale nella prossima seduta - sarà pubblicato, oltre che all’Albo Pretorio online del Comune, nell’appositasezione dell’Amministrazione trasparente ai sensi del D.Lgsn.33/2013"

 Stampa  Email

scnotizielogo300

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

  SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

 

 

scnotizielogo300

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

Autorizzazione del tribunale di Arezzo n. 5 rilasciata in data 25 settembre 2014

Direttore responsabile e proprietario del sito web: Francesco Martini ordine nazionale giornalisti n. 153301

 

 

United Kingdom Bookmaker CBETTING claim Coral Bonus from link.