NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

ORARIO DI LAVORO E REGOLE

SUBBIANO 20.10.2019 RAPPRESENTAZIONE TEATRALE

Abbiamo trovato un atto del comune di Capolona in cui quell’Amministrazione conferisce il patrocinio ad una Associazione subbianese (“crescere”-Sig.ra Bertollo) la quale il giorno 20 ottobre prossimo terrà una rappresentazione teatrale presso il Centro Polifunzionale di Subbiano. Capolona mostra una insospettata capacità di accoglimento di iniziative intelligenti quale quella patrocinata. Non altrettanto Subbiano: abbiamo, il giorno 24 settembre alle ore 12,25, cercato di contattare telefonicamente il Comune di Subbiano per avere ulteriori notizie e in comune non abbiamo potuto contattare nessuno , a parte il Sig. Tanci dell’Uff. Tecnico,  cioè gli impiegati erano già andati via ? 

Se è così, protestiamo vivamente perché l’orario di lavoro è fino alle 14,00 e non va bene andare via prima; saranno le conseguenze di avere un sindaco collega di lavoro ? Sarà a causa del fatto che l’attuale sindaco è il collega Ufficiale d’Anagrafe ? sarà quel che sarà, ma l’orario è orario , va rispettato e va fatto rispettare e verificare se veramente i dipendenti siano già andati via alle 12,30.

Per parte nostra riferiremo appena ne avremo la possibilità.

Oggi 25 settembre 2019 mercoledì, abbiamo finalmente potuto parlare con la Signora Faustina Marcella Bertollo, un medico veterinario che, con grande spirito di collaborazione, è Presidente dell'Associazione "Crescere". La sede di questa Associazione è addirittura presso l'abitazione della detta Signora. Ci ha inviato una mail dalla quale conosciamo che Crescere  progetta e realizza interventi mirati a realizzare un mondo dove le persone con disabilità intelletiva abbiano le stesse possibilità di quelle a sviluppo tipico dove possano crescere e maturare aldi fuori del loro nucleo familiare. Un impegno civico di enorme rilevanza al quale questo Giornale plaude sinceramente.

 Stampa  Email

FURBIZIE ANTICHE, MA I CARABINIERI VIGILANO

COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI AREZZO

RUBA ARGENTO NELL’AZIENDA IN CUI LAVORA: ARRESTATO DAI CARABINIERI

AREZZO – Nella serata di ieri i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della
Compagnia di Arezzo, durante un servizio di controllo del territorio per la prevenzione e
repressione dei reati, hanno proceduto all’arresto di un italiano, classe 1982, dipendente di
una ditta di lavorazione di metalli.
L’attività è nata dalla segnalazione del titolare della ditta che, accortosi da qualche giorno di
alcuni ammanchi di materiale prezioso dalla propria azienda, aveva provveduto ad installare
delle telecamere per le opportune verifiche. Proprio ieri pomeriggio, dalla visione delle
stesse, l’imprenditore ha notato un suo dipendente che effettuava dei movimenti sospetti ed
ha chiamato i Carabinieri.
I militari, giunti immediatamente sul posto, hanno bloccato l’uomo mentre, a fine turno,
usciva dalla ditta. Dalla successiva perquisizione, all’interno della propria auto ed
opportunamente occultati, sono stati rinvenuti complessivamente circa 750 grammi di
semilavorati in argento, che il titolare della ditta ha riconosciuto come provenienti dalla
propria fabbrica. L’uomo, per il quale è scattato l’arresto, sarà presentato al giudice del
Tribunale di Arezzo per il rito direttissimo nella mattinata di oggi. Gli oggetti trafugati sono
stati restituiti al proprietario.

 

 Stampa  Email

DOVE NASCONDE LA DROGA ?

COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI AREZZO

DISABILE GRAVE IN SEDIA A ROTELLE COL VIZIETTO DELLO SPACCIO

AREZZO – Nella mattinata di ieri i Carabinieri della Stazione di Arezzo, nel corso di uno
specifico e mirato servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dello spaccio di
stupefacenti, hanno proceduto all’arresto di un uomo di origini tunisine, classe 1975,
pluripregiudicato per reati specifici.
L’uomo, che è disabile su sedia a rotelle per la mancanza di entrambi i piedi, già conosciuto
dai militari operanti per i suoi precedenti specifici per spaccio di droga, è stato visto
aggirarsi con fare sospetto nel giardino del Porcinai. In particolare lo stesso si avvicinava
più volte ad alcuni tossicodipendenti presenti nella zona, presumibilmente per cedere ad essi
sostanze stupefacenti, sicuro di non essere controllato poiché su carrozzina.
Alla vista dei militari, l’uomo ha cominciato ad agitarsi, per cui lo stesso è stato fermato e
portato in Caserma per un controllo più approfondito, all’esito del quale è stato rinvenuto un
involucro opportunamente occultato nella cavità rettale. All’interno del contenitore i militari
operanti hanno rinvenuto 45 dosi di sostanza stupefacente, di cui circa 7 grammi di cocaina
e 3 di eroina. Per l’uomo è scattato così l’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze
stupefacenti e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato condotto in carcere alla Casa
Circondariale di Arezzo

.

.

 

 

.

 Stampa  Email

VIOLENZA IN FAMIGLIA

COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI AREZZO

ALLONTANATO DALLA CASA FAMILIARE
ALL’ENNESIMO EPISODIO DI VIOLENZA CONTRO LA MADRE

RIGUTINO – Con una telefonata al numero di pronto intervento nelle prime ore del mattino
di Domenica, una vedova 45enne ha richiesto l’intervento urgente dei carabinieri poiché il
figlio 21enne, che aveva allontanato da casa dopo l’ultima lite, si trovava fuori dalla porta di
ingresso e stava cercando di sfondarla per entrare. Portatisi immediatamente sul posto, i
militari della sezione radiomobile della Compagnia di Arezzo, riportavano la calma e nel
contempo richiedevano l’intervento dei sanitari del 118 perché il giovane si era procurato
delle ferite alla mano, per le quali è stato curato sul posto. Accertato il rapporto
problematico con la madre, risalente nel tempo e causa di numerose liti ed episodi di
violenza, il ragazzo è stato denunciato per il reato di maltrattamenti in famiglia e sottoposto
su disposizione dell’autorità giudiziaria al divieto di avvicinamento alla madre e al
contestuale allontanamento dalla casa familiare.

 Stampa  Email

VICENDE DA PUBBLICAZIONE DI BARZELLETTE

 

SUBBIANO NUOVAINAUGURAZIONE DELLA PISCINA

Questo non è un giornale satirico tipo "La Settimana Enigmistica", ma talvolta dobbiamo dare delle notizie che fanno ridere; come la notizia che il Comune di Subbiano ha deciso di "inaugurare" la piscina comunale.

 Stampa  Email

CALCIO DOMENICA 15.09.2019 CAPOLONA- SANSOVINO 1 - 1

 

DOMENICA 15.09.2019 CAPOLONA – SANSOVINO 1 - 1

Per il resoconto di questa partita ci serviamo della cronaca del Corriere Aretino di Bryan Piovosi che ringraziamo vivamente; non avevamo il cronista diretto. Una partita con un tempo per ciascuna squadra: il primo tempo leggera prevalenza del Sansovino anche se registriamo una bella azione di contropiede del duo Lapini Fabbriciani che con una bella,azione di contropiede mettono qualche pensiero ai difensori del Sansovino. Nel secondo tempo il Capolona si fa più intraprendente e dopo una decisa pressione gli ospiti trova il vantaggio al 60° quando Fabbriciani ( il migliore in campo per il Capolona) tira forte e segna. Pronta reazione del Sansovino che aumenta il ritmo di gioco e, al 78° Benucci calcia forte e, complice una leggera deviazione di un difensore, batte il portiere Bruni. Uno a uno dunque che è un risultato giusto. E' stata una partita intensa che non ha fatto rimpiangere i soldi del biglietto ai numerosi tifosi della squadra ospite e dai subbianesi, pochi, presenti.

FORMAZIONI

Capolona: Bruni D., Menchini, Scartoni, Bruni G. , Pilastri, Poggi, Fabbriciani, Corti, Bruni F.,Gattobigio, Lapini. Allenatore: Ruscio

Sansovino: Violini, Barbagli, Pascucci, Giusti, Margiacchi, Guerri, Starnini, Nikolla, Gianquinto, Biscaro, Benucci. Allenatore Violetti.

 

 Stampa  Email

CAPOLONA RENZI E IL SUO NUOVO PARTITO

CAPOLONA INDAGINE SUL PASSAGGIO DEI PD LOCALI AL NUOVO PARTITO DI RENZI

Non è propriamente un argomento relativo a questo Giornale. ma le iniziative politiche che si svolgono a Roma non possono essere sottaciuti nelle nostre cittadine; inoltre ricordiamo che quando Renzi venne ad Arezzo, alcuni mesi fa quando egli era al culmine della carriera, nella Casa dell'energia in Via Leone Leoni, appunto in quella occasione erano presenti una multitudine di cittadini di Capolona e Subbiano. Riteniamo quindi che l'argomento susciti l'interesse dei nostri lettori.

Abbiamo contattato l'arch. Valter Bertini: egli ci ha dichiarato che poteva parlare solo per sè stesso perchè  non è più Segretario del PD di Capolona, ci ha indicato il nuovo responsabile della Sezione PD di Capolona nella persona del Sig. Giuseppe Scortecci, già Assessore del Comune. Abbiamo interpellato il sig. Scortecci ed egli ci ha comunicato che entro breve tempo il PD andrà al congresso e allora, e solo allora, verrà delineata la linea politica della Sezione; pertanto ci ha pregato di aspettare quell'evento e richiamare allora colui che verrà nominato Segretario.

Certo, ci ha detto, una scissione non è un fatto positivo ed abbiamo concordato. Chi scrive questo articolo  ha appartenuto ad un movimento politico che ha conosciuto scissioni continue negli anni, addirittura si ricorda la scissione di Saragat nel 1947 con la formazione del PSDI. Concordiamo pertanto con il Sig. Scprtecci che ogni scissione è una maledizione per il partito di origine. Egli ci ha segnalato la necessità di una riorganizzazione complessiva del PD, ed in tal modo ci ha fatto capire che egli rimane nel vecchio partito, ma ha espresso il timore di una uscita di un certo numero di iscritti verso la formazione di Renzi. Siamo dell'avviso che il PD più che una riorganizzazione abbia bisogno di un riconteggio degli iscritti perchè è ovvio che se tutto fosse andato bene, non ci sarebbe stata alcuna scissione.

Inoltre la sconfitta di un Sindaco come Alberto Ciolfi è la riprova che nel PD c'è qualcosa che non va.

 Stampa  Email

DOMENICA 15.09.2019 SPOIANO-SUBBIANO 0-1

CALCIO DOMENICA 15.09.2019 SPOIANO-SUBBIANO 0 -1

Il Subbiano è una squadra che una assurda regola federale ha confinato in un girone inappropriato: una squadra di un livello superiore alle squadrette che giocano in questo Campionato. La squadra ha manifestato il suo livello e la sua superiorità contro uno Spoiano, pur valido, ma largamente superato dagli avversari. I padroni di casa non potendo fare niente altro per assicurarsi il punteggio, hanno tirato a danneggiare ed in tal senso in un’azione in cui Cini del Subbiano stava andando a rete , l’hanno atterrato senza tanti complimenti e l’arbitro ha assegnato un rigore a favore del Subbiano. Pallanti, n.9 del Subbiano, ha tirato ed ha fatto gol. E’ stato il gol –partita. Nè gli ospiti, appagati dal risultato, né i padroni di casa stremati, hanno messo in cantiere alcuna azione e la partita si è conclusa con un risultato che poteva essere anche più rotondo per il Subbiano.

 Stampa  Email

ORARIO DI LAVORO E REGOLE (2)

SUBBIANO 20.10.2019 RAPPRESENTAZIONE TEATRALE

Abbiamo trovato un atto del comune di Capolona in cui quell’Amministrazione conferisce il patrocinio ad una Associazione subbianese (“crescere”-Sig.ra Bertollo) la quale il giorno 20 ottobre prossimo terrà una rappresentazione teatrale presso il Centro Polifunzionale di Subbiano.

 Stampa  Email

ATTENZIONE A LASCIARE COSE IN MACCHINA !

COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI AREZZO

FURTO SU AUTO IN SOSTA: UN ARRESTO DEI CARABINIERI

AREZZO – Nella mattinata di ieri i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Arezzo e
del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Arezzo, coadiuvati da personale
della Polizia Locale, hanno proceduto all’arresto di un italiano, classe 1982,
pluripregiudicato, per aver rubato un portamonete all’interno di un’autovettura parcheggiata
in via Signorelli.
I carabinieri, che transitavano in zona, hanno notato un uomo che si aggirava con fare
sospetto tra le auto in sosta. Poco dopo lo stesso è stato sorpreso mentre asportava alcuni
oggetti contenuti all’interno di una di esse. Alla vista dei Carabinieri, lo stesso si è dato
repentinamente alla fuga. Dopo alcuni metri di inseguimento, i militari sono riusciti a
bloccarlo ed ad arrestarlo. Nella sua disponibilità è stato rinvenuto un portamonete
contenente alcuni euro asportato poco prima all’interno della vettura.
Dagli accertamenti successivi è emerso che l’arrestato è sottoposto alla sorveglianza
speciale di pubblica sicurezza e destinatario di un foglio di via obbligatorio dal comune di
Arezzo.
Gli oggetti rubati sono stati restituiti al legittimo proprietario, mentre l’uomo, su
disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato condotto presso le camere di sicurezza del
Comando Provinciale di Arezzo in attesa di rito direttissimo previsto per la giornata odierna.
Dovrà rispondere dei reati di furto aggravato e della violazione delle citate misure di
prevenzione.

.

.

 Stampa  Email

SUBBIANO IL CALCIO NEGLI ULTIMI NOVANT'ANNI

SUBBIANO LA SQUADRA  DEL CUORE

Domenica22 settembre allo stadio comunale è stato festeggiato il 90esimo complenno della squadra del Subbiano

 Stampa  Email

CALCIO DOMENICA 22.09.2019 SUBBIANO - TORRITA 1 - 0

 

DOMENICA 22.9.2019 SUBBIANO TORRITA 1 – 0

( di Duccio Orlandi - scrittore tifoso)

Bellissima partita quella di domenica 22 scorsa, giocata ad alti ritmi da entrambe le squadre che si sono affrontate a viso aperto...Per 60 minuti è stato un Marino Mercato-Subbiano tambureggiante. Diverse le occasioni da gol create, ma non concretizzate dal Subbiano. Al 60° Ruggeri trasforma il calcio di rigore giustamente concesso dall'arbitro Sig. Nassari della Sezione Valdarno.

Dopo il gol di Ruggeri, alla prima assoluta con la maglia del Subbiano, i padroni di casa hanno un altro paio di occasioni per raddoppiare, ma non ci riescono. Si arriva dunque al triplice fischio che sancisce la vittoria dei padroni di casa, a punteggio pieno in campionato. Appuntamento con i tifosi subbianesi per mercoledì 25 prossimo alle 20,30 per l'impegno di Coppa Toscana contro il Rassina.

Apprezzato anche dall'arbitro stesso la condizione del campo, perfettamente inerbito e a posto. Pubblico numeroso, tempo coperto.

 Stampa  Email

CALCIO DOMENICA 22.9.2019 MONTAGNANO - CAPOLONA 4 - 1

v

DOMENICA 22.09.2019 MONTAGNANO-CAPOLONA 4- 1

Una batosta quasi incredibile,oltretutto ricevuta da una squadra che,all’apparenza,è inferiore quanto a tecnica e preparazione atletica.

Forse una eccessiva sicurezza quella del Capolona che si è barcamenata per tutto il primo tempo; addirittura s’è permessa di sbagliare un calcio di rigore al 7° del primo tempo per un tiro di Bruni Fabio. Tiro semiparato e deviato in corner dal portiere della squadra ospitante. Un Capolona sprecone che ha mancato tutta una serie di azioni dei suoi uomini migliori che non sono riusciti a completare alcune importanti palle gol. Poi, nel secondo tempo gli ospiti si sono svegliati e si sono proiettati quasi fissi nel campo avversario, la squadra ricordava la alta caratura della propria difesa, ma evidentemente quella difesa è un ricordo ed il Montagnano ha intelligentemente usato il contropiede e tutti i quattro gol sono frutto di questa tattica. Il risultato di questa partita, giocata in anticipo sabato 21 settembre, appare giusto e ci auguriamo che questa squadra ritrovi il suo ritmo e superi questa indifferenza straziante e pericolosa. Con premeditazione, per non attribuire meriti che non si vedono, evitiamo di segnalare la rete segnata dal Capolona.

Formazioni

Capolona: Bruni Daniele, Menghini, Scartoni, Bruni Giulio, Pilastri, Poggi, Fabbriciani, Corti, Bruni Fabio, Gattobigio, Lapini. Allenatore: Ruggio.

Montagnano: Brandi, Poggesi, Chiuccolo,Capaccioli. Cetoloni, Nocciolini, Settembrini, Mazzoni, Bennati, D’Abruzzo, Artini. .Allenatore:Scarnicci.vvvv

 Stampa  Email

IL LADRO DISACCORTO

v

QUESTURA di AREZZO

Ufficio di Gabinetto

 

COMUNICATO STAMPA

La polizia di stato arresta un evaso

Nella giornata di ieri 17 settembre 2019, su chiamata alla linea 113, la squadra volante della Questura di Arezzo è intervenuta per un furto in pieno centro alle ore 13 circa.

Un noto pregiudicato originario di Sansepolcro, L.S., che scontava gli arresti domiciliari per precedenti reati nell’abitazione della propria compagna, è uscito di casa e ha compiuto un furto, approfittando della circostanza di un’auto, lasciata in sosta con i finestrini aperti a pochi passi dal suo portone di ingresso. Di fatto realizzando una vera e propria evasione, l’uomo uscito in strada si è introdotto furtivamente nel veicolo per asportare dal vano portaoggetti un portafogli contenente una modesta somma di denaro ma, con suo stupore, è stato travolto dalle grida di due ragazzine che si trovavano sui sedili posteriori, impaurite alla vista dello sconosciuto. Le ragazzine, della cui presenza il ladro non si era avveduto, hanno iniziato a urlare mettendo in fuga l’uomo, per poi contattare telefonicamente il nonno di una delle due, che si trovava a pochi metri di distanza. Il proprietario dell’auto, nonché del portafogli, infatti, si era recato a prendere la nipote e una sua amichetta all’uscita dalla scuola, lasciando l’auto aperta in sosta con le due ragazzine sedute dietro mentre sbrigava una commissione. All’arrivo immediato della pattuglia, le indicazioni delle ragazzine, che avevano visto il ladro in fuga entrare in un portone poco distante, sono state decisive per rintracciare L.S., subito riconosciuto come l’autore del furto dalla stessa vittima, che ha immediatamente restituito il maltolto ed è stato accompagnato negli Uffici della locale Questura dove verrà trattenuto in stato di arresto, fino alla giornata di domani, 19 settembre, in cui verrà giudicato dalla competente Autorità Giudiziaria. L’uomo rischia un aggravamento delle misure già previste nei suoi confronti per i numerosi precedenti per furto e ricettazione.

 Stampa  Email

CAPOLONA L'EDIZIONE 2019 DEL CARRACINO

Carracino 2019

(di Virgilio Badii- Studioso)

ovvero l’antica lotta contro i Saraceni è rivissuta ancora una volta a Capolona. Stavolta,
come del resto accade nella manifestazione pontese, i giostratori (3), hanno messo in mostra la loro abilità
e maestria contro il simulacro del saraceno non in sella ad un destriero ma su un carretto (da qui il nome
Carracino), in rappresentanza di Bibbiano, Il Centro, Viale Dante e La Nussa. Nato da un'idea di Don Giuliano-Parroco.
Ed ancora una volta il folto pubblico (un grande e crescente numero, vista anche la concomitanza di altri
eventi ad Arezzo) ha avuto modo di applaudire a scena aperta il bel corteggio cui hanno preso parte i
figuranti dell’ARSS si Subbiano con le chiarine, i tamburi e gli sbandieratori tra i quali hanno fatto il loro
ingresso anche 5 giovanissimi allievi che fanno parte della scuola di sbandieratori tenuta dall’Associazione
subbianese. E insieme a loro i figuranti locali in rappresentanza delle 4 contrade e località che hanno dato
vita a questa edizione del Carracino.
Si sono rivisti così i bei costumi ispirati al rinascimento fiorentino indossati dal Vessillifero del Gonfalone del
Comune di Firenze (atto di sottomissione di Subbiano al governo fiorentino del 13 dicembre 1384), dalle
dame e cavalieri rappresentanti le nobili casate di Subbiano e le famiglie che possedevano territori in quel
di Subbiano, i Grinti di Catenaia, i Tarlati di Pietramala, gli Alberti, i Barbolani di Montauto e gli Ubertini.
Prima della contesa il suono delle chiarine ed il rullo continuo e ritmato dei tamburi hanno accompagnato
le evoluzioni, applauditissime, dei bravissimi sbandieratori tra i quali hanno fatto il loro positivo esordio a
Capolona di cinque giovani leve che hanno saputo conquistare la simpatia del pubblico.
Complimenti all’ARSS ma anche a chi organizza e mantiene questa iniziativa di Capolona che va al di là del
mero aspetto coreografico e festaiolo ma si inserisce a pieno titolo nella storia e nella cultura locale.

 Stampa  Email

SUBBIANO LA PROLOCO E LA PULIZIA DELLE STRADE

SUBBIANO PROLOCO ED ATTIVITA’ IMPROPRIE

La Proloco, ultimamente cerca in ogni modo di manifestare la sua presenza in Subbiano.

 Stampa  Email

scnotizielogo300

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

  SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

 

 

scnotizielogo300

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

Autorizzazione del tribunale di Arezzo n. 5 rilasciata in data 25 settembre 2014

Direttore responsabile e proprietario del sito web: Francesco Martini ordine nazionale giornalisti n. 153301

 

 

United Kingdom Bookmaker CBETTING claim Coral Bonus from link.