NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

SUBBIANO ANCORA SEGRETEZZA SULLA PISCINA.

 

I PROBLEMI DELLA PISCINA DI SUBBIANO

Di proposito abbiamo, qualche giorno fa, pubblicato un articolo (ancora presente sul Giornale) in cui si lamentava la assoluta segretezza in cui vengono condotte le vicende relative alla piscina comunale di Subbiano.

 Stampa  Email

TEI, DI FAMIGLIA SUBBIANESE, OGGETTO DI FURTO NEL BAR AD AREZZO

COMUNICATO STAMPA DELLA QUESTURA DIAREZO

SPACCATA AL BAR TEI IN PIAZZA REPUBBLICA: LA POLIZIA DI STATO ARRESTA PREGIUDICATO FIORENTINO

In piena notte, la Squadra Volanti della Questura di Arezzo ha proceduto all’arresto di un fiorentino, F.P. di 49 anni, sorpreso in flagranza di furto presso il Bar Tei, a pochi passi dalla stazione ferroviaria.

 Stampa  Email

SUBBIANO NORMALIZZATO IL RAPPORTO DEI CONSIGLIERI CON IL SEGRETARIO COMUNALE

SUBBIANO NORMALE IL RAPPORTO TRA CONSIGLIERI E SEGRETARIO COMUNALE

Dalla stessa fonte che si è sentita danneggiata dal comportamento del Segretario Comunale di Subbiano per non essere stato ricevuto dal detto funzionario il pomeriggio di ieri martedì 20. 11. 2018 ci viene comunicato che questa mattina mrcoledì 21.11.2018 il Segretario comunale si è messo a disposizione dei Consiglieri Maggini, Bobini e Faltoni ed ha esaudito, fornendo anche assistenza, le richieste di accesso agli atti che venivano richieste dai detti.

Con ciò intendiamo segnalare che in Comune a Subbiano le cose sono del tutto regolari e sottolineare che l’episodio di ieri pomeriggio è stato sicuramente mal interpretato e frutto di un vero e proprio malinteso come può accadere nelle migliori famiglie. Intendiamo tranquillizzare i lettori sulle qualità istituzionali sia dei Consiglieri che del Segretario Comunale.

 Stampa  Email

POLIZIA STRADALE E DROGA AD AREZZO

COMUNICATO STAMPA DELLA QUESTURA DI AREZO

 

Attivita’ della Polizia Stradale

.

La Sezione di Arezzo, insieme al medico della Questura, ha monitorato le strade che conducono ai più affollati locali notturni. All’interno di un ufficio mobile gli automobilisti sospetti sono stati esaminati con l’etilometro e il drug-test. A 7 di loro è stata ritirata la patente perché avevano bevuto troppo e, in due casi, il drogometro ha anche evidenziato che era stata assunta marijuana. Ad un rumeno di 46 anni, già noto alle Forze di Polizia per maltrattamenti in famiglia, sono stati sequestrati due coltellacci di 15 e 30 cm, prima che potesse utilizzarli per commettere misfatti. L’uomo è stato denunciato per porto abusivo di armi.

 

 

 Stampa  Email

IN COMUNE- SUBBIANO

SUBBIANO QUALCOSA NON FUNZIONA IN COMUNE

Siamo venuti a conoscenza di un episodio veramente spiacevole: i tre consiglieri comunali: Maggini, Bobini e Faltoni si sono recati in Comune per conferire con il segretario comunale. Hanno scelto il pomeriggio per non occupare troppo il funzionario nella convinzione che di pomeriggio avrebbe avuto meno impegni. Ebbene il Segretario Comunale si è rifiutato di incontrare i tre consiglieri e li ha respinti. Riteniamo questo un comportamento non regolare specie da parte di chi, per sua definizione, ha il compito di seguire e coadiuvare tutti i rappresentanti dei cittadini.

Abbiamo ascoltato le lagnanze dei tre Consiglieri, uno sfogo tipo: “…siamo tornati al 1938 quanto a rapporti con gli Amministratori eletti, anche in considerazione del fatto che ci è stato proibito l’accesso agli atti…” Accesso agli atti significa la visione degli atti comunali come svolti dalla cosiddetta maggioranza, un elemento fondamentale dell’attività, diritto-dovere, alla quale i subbianesi li hanno eletti.

Riteniamo che tale comportamento del Segretario Comunale sia tale da determinare sgomento e meraviglia da parte dei cittadini locali.

 Stampa  Email

SUBBIANO ATTENZIONE ! PERICOLO PALAZZESCHI

SUBBIANO ATTENZIONE PERICOLO PALAZZESCHI

Il pericolo è per chi, ultimo del vecchio Consiglio Direttivo del Palazzeschi ancora in carica, continua ad amministrare lo storico Istituto subbianese come se si trattasse di una cosa propria; vogliamo segnalare ciò per avvertire questo improprio Amministratore che ogni errore nella gestione, ogni debito, ogni passività verrà addebitata al suo patrimonio e questo amministratore verrà chiamata a rispondere delle obbligazioni relative all’Istituto. Doveva dimettersi allora, quando si sono dimessi gli altri quattro componenti del Consiglio d’amministrazione e non avviare una gestione sommamente irregolare perché gestita come un patrimonio personale. Oggi la vicenda sarebbe risolta per bene.

E’ un fatto che i cittadini di Subbiano chiedono che il Palazzeschi sia ricondotto ad una gestione normale.

 Stampa  Email

CONDANNATO NON OSSERVA LE REGOLE

COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI AREZZO

CONDANNATO PER MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA, INTERROMPE IL PROGRAMMA

TERAPEUTICO E FINISCE IN CARCERE

BIBBIENA – Dopo la condanna per maltrattamenti in famiglia e lesioni, aveva ottenuto dal
Tribunale di Sorveglianza di Firenze l’affidamento in prova ai servizi sociali, ma
evidentemente la lezione non gli è bastata. Nonostante la condanna e il divieto di
avvicinamento alla sua ex compagna, infatti, un 56enne residente nel bibbienese ha
interrotto il programma terapeutico che gli era stato imposto per curare la sua situazione di
dipendenza dall’alcool e così il giudice gli ha revocato immediatamente la concessione della
misura alternativa. I carabinieri della Stazione di Rassina lo hanno, quindi, arrestato e
condotto al carcere di Arezzo dove dovrà scontare la pena di un anno, 5 mesi e 20 giorni di
reclusione per una serie di episodi di maltrattamento nei confronti della compagna risalenti
al 2016.

 Stampa  Email

SUBBIANO IL TRASFERIMENTO DI BIGLIAZZI CREA COMPLICAZIONI AL COMUNE

 

SUBBIANO COMPLICAZIONI CON IL TRASFERIMENTO DEL COMANDANTE BIGLIAZZI

Con il trasferimento ad Arezzo del Sig. Gianni Bigliazzi, Comandante dei Vigili Urbani il Comune di Subbiano non è più in grado di adempiere ad alcuni obblighi di legge relativi al Codice della Strada. Infatti la legge prevede che in alcuni casi (esempio, guida in stato di ebbrezza) il tutore dell’ordine deve sequestrare il mezzo. Ebbene in tal caso non esiste nell’organico comunale un addetto in grado di effettuare regolarmente tale adempimento. Così si rischia di lasciare una vettura in mano ad un ubriaco.

 Stampa  Email

SUBBIANO INGIURIE E RISENTIMENTO SUL "PALAZZESCHI"

ANCORA SUL “PALAZZESCHI” INGIURIE E RECRIMINAZIONI

Chi svolge questa professione deve, quasi sempre, subire sfoghi e arrabbiature anche per cose piccole ed anche quando si parla bene delle persone.

 Stampa  Email

LA LUSSURIA OGGETTO DI LEZIONE DEL PROF. SANTORI

LEZIONE DEL PROF. CLAUDIO SANTORI ALL'UNIVERSITA' DEL'ETA' LIBERA

  DI CAPOLONA E SUBBIANO DI LUNEDì 19 NOVEMBRE 2018: LA LUSSURIA

 

(di Claudio Santori)

Il relatore ha cominciato, come aveva già fatto per l’invidia, dalla definizione dei
dizionari: lussùria, [dal lat. luxuria] «rigoglio, eccesso, lascivia, sfrenatezza», der. di
luxus -us «lusso»]. Abbandono ai piaceri del sesso; desiderio ossessivo e smodato di
soddisfare tali piaceri.

 Stampa  Email

UN PRETE INTRAPRENDENTE

UN PRETE INTRAPRENDENTE

Il Sig. Marcello Ciofini di Arezzo ci invia la foto del seguente cartello esposto sul portale di una Chiesa, non conosciamo la località, ma apprezziamo l’intelligente Humor del Parroco interessato il quale scrive a macchina e in perfetto italiano.

QUANDO ENTRATE IN QUESTA CHIESA PUO’ ESSERE CHE SENTIATE                                          

“LA CHIAMATA DI DIO”

TUTTAVIA E’ IMPROBABILE CHE VI CHIAMI AL CELLULARE,

VI SIAMO GRATI SE SPEGNETE I TELEFONINI.

SE VOLETE PARLARE CON DIO: ENTRATE, TROVATE UN POSTO TRANQUILLO E PARLATEGLI.

SE, INVECE, VOLETE VEDERLO, INVIATEGLI UN MESSAGGIO

COL TELEFONINO MENTRE STATE GUIDANDO.

 Stampa  Email

CAPOLONA - NOTA DEL PD SULLA SCUOLA MEDIA

Scuola Media Consortile

Carissimi genitori,
Ad oggi non c’è il finanziamento per la nuova Scuola Media Consortile.
Nonostante ciò, la Giunta di destra di Capolona (sostenuta dagli elettori “grillini”) ha deciso di
chiudere la Scuola Media Consortile, durante le prossime festività natalizie, e spostare le classi in
uno stabile artigianale, nella Zona Industriale La Casella, costruito negli anni Novanta del secolo
scorso e però vulnerabile al sisma(!).
E’ stata, infatti, individuata “una struttura conforme alla normativa vigente”: solo che l’immobile è
conforme, ovviamente, alla normativa vigente di allora (così come per la scuola media): ma non
conforme alla normativa attuale (D.M. 14 gennaio 2008 e ss.mm.ii.).
Lo stabile artigianale (privato) dovrà ospitare ben 15 classi con oltre 300 ragazze/i, in una zona
notoriamente semi abbandonata, con capannoni chiusi da anni, senza parcheggi, pericolosa da
raggiungere a piedi o in bicicletta; a fianco del centro raccolta rifiuti; senza servizi, senza palestra,
senza mensa…per chissà quanto tempo!
Una scelta irresponsabile sulla pelle delle ragazze e dei ragazzi che frequentano la Scuola Media
con dirette conseguenze sulla didattica e per le attività economiche e commerciali vicine.
Caso raro, e fors’anche unico in Italia, si chiude una scuola seppur in mancanza di un esplicito
pericolo imminente ed immanente, e la si sposta in fondi artigianali privi dei requisiti di sicurezza e
senza che si possa prevedere con certezza l’inizio dei lavori della nuova Scuola.
Come si fa, quindi, a sostenere che i lavori inizieranno entro aprile 2019?
Manca il finanziamento, manca l’espletamento della gara d’appalto dei lavori, manca la Ditta
aggiudicatrice, manca il contratto d’appalto, mancano le ditte sub-appaltatrici, manca la nomina del
Direttore dei Lavori, manca il nominativo del Responsabile alla Sicurezza…
Perché la Dirigenza e gli uffici scolastici si spostano a Subbiano e non a La Casella insieme agli
studenti e insegnanti? Perché questa fretta: c’è da pagare qualche cambiale elettorale?
Tutto questo è molto grave e dimostra la mancanza di autonomia della Giunta di Capolona da
“interessi e pressioni” che nulla hanno a che vedere con la sicurezza e la qualità dell’offerta
didattica.
BISOGNA CHE LA GIUNTA DI CAPOLONA RECEDA DA QUESTA IRRESPONSABILE
DECISIONE E RINVII OGNI SCELTA A GARA ESPLETATA!

Circoli PD di Capolona
Capolona, 10 novembre 2018 Lista “Progetto di Comunità”

 Stampa  Email

SUBBIANO MAGGINI CATENAIA E CATENAIOLI

SUBBIANO FALCIANO, MAGGINI E I SUOI CATENAIOLI

Abbiamo passato in rassegna l’attività del Comune di Subbiano quando era Sindaco il Sig. Ilario Maggini, intervistandolo e chiedendo spiegazioni. Involontariamente e per errore redazionale abbiamo omesso di parlare di Falciano. Ora poiché in questa grossa frazione è situata proprio l’abitazione del Maggini, non vogliamo essere tacciati di danneggiare il Maggini stesso ed i suoi “catenaioli”.

 Stampa  Email

NIENTE NOVITA', SOLO SEGRETEZZA SUL"FRONTE PISCINA"

NIENTE NOVITA’ SUL “FRONTE PISCINA”

Non ci fa per niente piacere non avere notizie relative alla piscina di Subbiano, ci risulta che in Comune, a Subbiano,  si stia discutendo di impegni e fideiussioni, ma nessuno parla e così una cosa di interesse generale viene, di fatto, tenuta segreta. Non comprendiamo il perché il Comune di Capolona, essendo comproprietario dell’impianto non si fa avanti in alcun modo. Noi sollecitiamo il Sig. Francesconi, Sindaco di Capolona, affinchè si interessi e si faccia parte diligente per vedere di risolvere questo problema. Non suggeriamo una lite tra sindaci, non è questo il nostro intendimento: cerchiamo di contribuire alla soluzione del problema e soprattutto cerchiamo di informare i nostri lettori, cittadini di Capolona e Subbiano, vincendo una vera e propria ingiusta segretezza.

 Stampa  Email

SUBBIANO PARTE TERZA DELL'INTERVISTA A MAGGINI

SUBBIANO TERZA PARTE VALUTAZIONI GIORNALISTICHE E INTERVISTA A MAGGINI

Siamo abituati a trovare volti sorridenti quando andiamo in Comune a Subbiano e non ci appare una cosa normale l’aria cupa ed oppressiva che ci circonda oggi; cupa, oppressiva e in certa misura minacciosa. Noi siamo per la serenità, l’allegria, la gioia ed è con tali sentimenti che andiamo ad esaminare quello che fu fatto durante l’Amministrazione Maggini ed intervistiamo l’ex Sindaco. Nei due articoli precedenti abbiamo usato un tono un po’troppo formale, invece vogliamo essere allegri e allegramente ci accingiamo al nostro lavoro.

Abbiamo chiesto a Maggini: quali sono i lavori fatti quando era Sindaco Lei ?

Marciapiedi ed illuminazione lungo la Via Casentinese;

rotatoria all’inizio di Subbiano;

12.000 metri lineari di marciapiedi con abbattimento di 350 pini che con le radici danneggiavano l’asfalto e loro sostituzione con aceri e lecci, essenze anche più resistenti ai venti;

 Stampa  Email

SECONDA PARTE DELL'INTERVISTA A MAGGINI

 

VALUTAZIONI GIORNALISTICHE ED INTERVISTA A MAGGINI – SECONDA PARTE

Abbiamo voluto parlare di “valutazioni” e desideriamo essere il più sereni possibile nel valutare l’opera di questo grande subbianese, Ilario Maggini appunto, che ha amministrato questo comune per oltre dieci anni da Sindaco e che ci auguriamo non si sottragga a presentarsi candidato alle prossime elezioni. Nel prosieguo degli articoli risulterà perché abbiamo detto “grande”.

CHIAVERETTO – CASTELNUOVO – PONTE CALIANO - PALAZZO

Allargamento e completamento asfaltatura della strada della Piaggia; sistemazione della frana sulla detta strada.

Realizzazione marciapiedi e illuminazione pubblica nell’abitato del Chiaveretto

Acquisto area per realizzare giardini pubblici, parcheggio e per realizzare la nuova costruzione di fabbricato per Circolo e Ambulatorio ( per questa opera esiste già progetto esecutivo e autorizzazione dell’Autorità di Bacino) ;

Strada di collegamento Cardeto- Fighille;

Illuminazione pubblica a Ponte Francese;

Realizzazione zona industriale Castelnuovo (al fine di trasferire le aziende gravitanti sul capoluogo) ; il Comune di Capolona dell’allora Sindaco Brogi non manifestò interesse all’opera che avrebbe accolto anche la manifatture di quel comune, anzi manifestò contrarietà all’opera;

Asfaltatura strada della Lama e collegamento viabilità per Arezzo;

Realizzazione asfaltatura del,piazzale davanti al Circolo di Castelnuovo, nonché risanamento complessivo del centro storico della frazione;

Asfaltatura strada del Rocolino rimasta tuttavia incompiuta dalla nuova amministrazione pur essendo previsti i lavori su apposita CONVENZIONE; rimane incompiuta anche l’asfaltatura della strada che porta al Castello pur essendo stata deliberata dalla vecchia Amministrazione.

ll parcheggio di Ponte Caliano, regolarmente deliberato è rimasto incompiuto dalla nuova amministrazione; analoga situazione di incompletezza , nonostante l’avvio dei lavori da parte della vecchia Amministrazione, relativamente alla sistemazione idraulica dei fossi e canali per evitare allagamenti nelle abitazioni del Palazzo;

Sistemazione strada interna tra Ponte Caliano e Palazzo e sua asfaltatura.

La rassegna proseguirà nella prossima terza parte e riguarderà il capoluogo

 Stampa  Email

scnotizielogo300

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

  SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

 

 

scnotizielogo300

   SPAZIO LIBERO PER SPONSOR

Autorizzazione del tribunale di Arezzo n. 5 rilasciata in data 25 settembre 2014

Direttore responsabile e proprietario del sito web: Francesco Martini ordine nazionale giornalisti n. 153301

 

 

United Kingdom Bookmaker CBETTING claim Coral Bonus from link.