PATRIZIA MATTESINI E L'ASSOCIAZIONE CULTURALE CASTELLUCCIO

IL CIRCOLO CULTURALE DI CASTELLUCCIO (CAPOLONA)

Abbiamo intervistato la Sig.ra Patrizia Mattesini, Presidente del Circolo culturale di Castelluccio.

Nasce da una sua e collettiva idea di alcuni anni fa la manifestazione folcloristica più conosciuta di questo paese, la Festa Medievale, Campus Leonis. Una festa in cui ritornano per le strade costumi e immagini medievali in un paesaggio altrettanto antico; festa molto conosciuta a livello provinciale ed anche regionale e, in quei giorni, le strade dell’antico paese sulle rive dell’Arno si riempiono di gente.

All’origine della rievocazione storica, circa dieci anni fa, era presidente il mitico Piero Rondoni, che oggi presiede l’Unione Sportiva Castelluccio. Poi le due iniziative si sdoppiarono: da un lato il Circolo culturale che oggi gestisce la Festa Medievale e dall’altra, appunto, l’Unione Sportiva ARCI che oggi gestisce lo stadio comunale ed una squadra partecipante al torneo di terza categoria dilettanti. In proposito riferiamo il rammarico che abbiamo registrato da parte di diversi cittadini di Castelluccio, da noi intervistati, per l’assenza dalla scena sportiva di un altro grande personaggio sportivo locale Alfredo Bartolini che ha gestito per anni il Castelluccio calcio, una squadra che militava con onore nella seconda categoria dilettanti e che quest’anno ha dovuto cessare la propria attività e licenziare i calciatori.(In passato abbiamo registrato e riferito le varie partite di campionato.)

Il Circolo Culturale di Castelluccio, che raccoglie circa 60 iscritti ed è gestito da un direttivo di quindici persone del posto, oltre alla grande Festa medievale Campus Leonis organizza: 1) la Festa della Befana, in Gennaio per i bambini; 2) La Festa della donna; 3)la camminata di Campoleone, nel mese di Maggio, una passeggiata fino alla zona dell’antica Abbazia di Campoleone ed alla Pieve di Sietina e conclusione con un pranzo presso il centro sportivo (stadio comunale).

I rapporti con il Comune sono di manifesta collaborazione tant’è vero che, in occasione della Festa medievale, il Comune fornisce contributi indiretti di varia natura nonché il patrocinio.

I rapporti con il Parroco Don Paolo De Grandi sono talmente stretti che egli pur quarantenne, già giocatore del Chievo nelle serie superiori, attualmente gioca nella squadra locale.

L’Associazione culturale Castelluccio è riconosciuta dalla Regione Toscana come Associazione rievocativa ed in tale ruolo partecipa al comitato delle iniziative storiche in provincia di Arezzo.

Ringraziamo Patrizia Mattesini per le informazioni che ci ha dato e per averci assicurato che ci invierà il programma delle varie iniziative in calendario di volta in volta che saranno programmate.

 Stampa